La stampa

“Da encomio l’originale sigla introduttiva di «Sanrito» e gli arrangiamenti della Belli Capelli Orchestra, sul maxischermo c’è il manifesto «rivoluzionario» che la grafica Giulia Toscano ha realizzato ispirandosi a un concetto di libertà d’espressione, in particolare delle donne, tra acconciature disinvolte e danza senza freni”